Wedding planner: come sceglierlo

Weeding planner si, wedding planner no…Ecco il dilemma che attanaglia molte coppie prima di cominciare l’organizzazione del matrimonio. E’ una scelta molto personale e influenzata da tanti fattori, ma che deve essere vissuta come un modo per alleviare lo stress…

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 29 novembre 2009

Wedding planner si, wedding planner no…Ecco il dilemma che attanaglia molte coppie prima di cominciare l’organizzazione del matrimonio. E’ una scelta molto personale e influenzata da tanti fattori, ma che deve essere vissuta come un modo per alleviare lo stress

Ogni coppia vive il momento dell’organizzazione delle nozze in modo molto personale: c’è chi è entusiasta all’idea e chi invece è terrorizzata…

E dato che, nella maggior parte dei casi, è la sposa che deve pensare a tutto. Il mio consiglio è quello di rivolgervi ad un esperto solo nel caso in cui, l’idea dell’organizzazione vi terrorizzi.

Un bravo wedding planner non si impone mai sui gusti di una coppia,ma li riesce e rendere realtà. Diffidate quindi da chi cerca di farvi cambiare idea e vi propone magari soluzioni standard e già sperimentate.

La professionalità di una persona si vede proprio nel momento in cui riesce a concretizzare i desideri della sposa e dello sposo. I gusti sono gusti e soprattutto il giorno del matrimonio deve essere in linea con le aspettative degli sposi.

Prima di ingaggiare un WP chiedete sempre di visionare il suo portfolio (che certamente avrà…) e vi renderete conto in questo modo se è la persona che può fare al caso vostro.