Truffa sentimentale: come riconoscere i malintenzionati ed evitare il raggiro del cuore

Attenzione a non cadere vittima di una truffa sentimentale: ecco di che cosa si tratta e come riconoscerla in tempo.

Il web è il luogo perfetto per di malintenzionati per riuscire a raggirare le persone, visto che possono agire di nascosto, senza mostrare la loro identità, ma addirittura fingendo di essere qualcun altro in modo tale da ottenere quello che desiderano.

Evitare il raggiro del cuore
Ecco come riconoscere una truffa sentimentale – (Matrimonio.pourfemme.it)

Proprio per questa ragione bisogna prestare particolare attenzione quando si naviga sul web, non solo per via di tutti i messaggi di scam e phishing che si potrebbero ricevere, ma anche per via delle persone che si possono trovare e con cui si può iniziare una conversazione.

Infatti, esiste una truffa che prende il nome di truffa sentimentale e che coinvolge come si può intendere dal nome stesso le emozioni e i sentimenti di una persona, con il fine di raggirarla e di di prenderla in giro. È possibile riuscire a riconoscere una truffa sentimentale grazie alcuni segnali e nel caso in cui ci si riconoscesse nesti bisogna subito interrompere il dialogo e la comunicazione con quella persona.

La truffa sentimentale: ecco come riuscire a riconoscerla

Alessandro Scarpello, vice questore, vice dirigente del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica del Lazio, ha parlato proprio di questo argomento, spiegando in che cosa consiste una truffa sentimentale e affermando che dopo la pandemia questo fenomeno sia incrementato notevolmente.

Truffa sentimentale
Bisogna stare molto attenti con chi mi si messaggia online – (Matrimonio.pourfemme.it)

In base alle sue parole “Si tratta di truffe portate avanti da persone che contattano le vittime tramite social network. Quello in cui avvengono più spesso è Facebook, semplicemente perché più frequentato da una fascia d’età che va dai quarant’anni in su. Le vittime si convincono davvero di essersi fidanzate – o comunque di avere un rapporto sentimentale – con chi le contatta o, in alternativa, si genera un rapporto comunque stretto legato a una mancanza”. In genere si è notato che le vittime tendono a essere soprattutto delle donne tra i 50 e i 60 anni di età.

Quindi, le vittime iniziano ad avere un rapporto sentimentale particolarmente stretto con la persona al di là dello schermo, che facendo leva sulle loro debolezze, probabilmente sul fatto che siano persone abbastanza sole e tristi, creano un legame molto intenso, con il fine di poter ottenere dei soldi da parte loro.

Infatti, il maggiore campanello d’allarme che fa capire che si è coinvolti in una truffa sentimentale è legato al fatto che la persona con cui si sta messaggiando di solito versi in delle situazioni abbastanza difficili e che chieda dei soldi per riuscire a superare il momento di crisi oppure un’emergenza. Bisogna ricordarsi che la truffa sentimentale è un reato che può essere denunciato.

Impostazioni privacy