Abiti da sposa Temperley London 2013: la collezione [FOTO]

da , il

    Temperley London Bridal presenta Florence, la nuova collezione di abiti da sposa per il 2013. Si tratta di abiti pensati come omaggio alle dive di Hollywood ma anche alle donne che vogliono sentirsi bellissime nel giorno delle loro nozze. Le linee degli abiti infatti sono tutte ispirate agli anni 50: abiti favolosi che conservano il fascino antico e glam di quell’epoca. Vediamo insieme le proposte per la sposa 2013 firmate Temperley London.

    La collezione 2013 di Temperley London

    Sottolinea la vocazione di questa linea proprio la stilista Alice Temperley che dice: “La collezione Florence 2013 offre alle spose diversi modelli, da quelli più strutturati a quelli più morbidi, da quelli più voluminosi a quelli drappeggiati. Ogni abito deve essere l’emblema perfetto di fantasia, stile e funzionalità”. I suoi abiti sono sempre eteri e conservano il fascino della moda del passato: pizzi e ricami dallo stile inconfondibile, abbelliscono i modelli dalle linee semplici e scivolate. C’è infatti il modello Flora con delle bellissime maniche in pizzo Chantilly e corpino in chiffon di seta. Ecco poi il luminoso modello Viva ricamato con cristalli e che ha la schiena scoperta. Che dire poi di Clematis, linea classica con ampia gonna in pizzo e con cintura con fibbia di pietre e cristalli. Più importante, con strascico, il modello Daisy e davvero romantico, con linea ad impero il modello Kaitlyn con piccoli e morbidi fiori in tulle che ricoprono le spalle.

    Gli accessori della collezione sposa Temperley London 2013

    Le spose 2013 di Temperly London non perdono la loro vocazione retrò e vintage neanche negli accessori: i veli nuziali sono leggeri e lunghissimi, portati proprio come si usava una volta. Ecco poi le classiche broches e le headbands, oltre alle cinture, tutte impreziosite con cristalli chic e luminosi. La stilista ha anche voluto donare alle spose un dettaglio davvero ricercato: ogni abito infatti contiene al suo interno un fiorellino ricamato, un Non ti scordar di me, per avere quel “qualcosa di blu”, come impone la tradizione anglosassone.