Annullamento del matrimonio più facile grazie a Facebook

da , il

    Facebook e divorzio

    Annullare il matrimonio, d’ora in poi potrà essere, purtroppo o per fortuna, decisamente più facile. Facebook, che è entrata a pieno titolo nella vita di tantissime persone è sempre più spesso usata come prova dell’infedeltà: anche la Sacra Rota pare avere scoperto l’esistenza del Social Network più famoso del mondo e colpevole della fine di tantissimi matrimoni. Anche la Chiesa quindi deve adeguarsi ai tempi e introdurre Facebook con “prova” per le richieste di annullamento dei matrimoni. Cosa ne pensate?

    “Sempre più i coniugi cercano la prova dell’inganno su Facebook e queste pagine entrano a far parte degli atti” ha detto Paolo Rigon, vicario generale del Tribunale ecclesiastico della Liguria. Il monsignore ha infatti affermato che “nei fascicoli della Sacra Rota si stanno moltiplicando le stampate delle pagine di Facebook”.

    Su Facebook è infatti possibile anche scoprire un tradimento ma anche comportamenti scorretti del partner che online vive una vita parallela. Questa potrebbe essere una prova chiara e inconfutabile che darebbe il diritto di richiedere l’annullamento al Tribunale ecclesiastico.

    Pensate che nelle cause di divorzio civili la tecnologia, internet e Facebook sono la causa dell’81 per cento delle pratiche di divorzio negli Stati Uniti, dato che in Italia i messaggi su Facebook non possono comparire come prova.