Bridalplasty: spose in lotta per la plastica

da , il

    bridal plasty

    Nell’ultimo periodo chirurgia plastica e nozze sono spesso associate. Non c’è nulla di più distante, eppure sono tante le donne che pensano al tagliando prima del sì. Alcune vanno dal medico per un ritocchino in compagnia della suocera, la seconda vera principessa di quel giorno. Pensate che gli americani, che sono famosi per alcune scelte un po’ sopra le righe, hanno trasformato questa tendenza in un programma televisivo. Avete capito bene. Anche in Italia ne abbiamo viste di tutti colori sulla chirurgia plastica, ma come Bridalplasty, vi assicuro, non ce n’è. Si tratta di una gara focalizzata sull’organizzazione delle nozze al termine della quale in palio c’è una bella plastica.

    È un reality show, più che un game. Le donne competeranno nel delirio della pianificazione delle nozze e ovviamente della relativa luna di miele. Il prezzo di tanta fatica? Vinceranno un intervento di plastica pre matrimoniale, al fine di arrivare all’altare in splendida forma.

    Ci sono tante polemiche sull’argomento e qualcuno, in America, ha già detto che è un messaggio bruttissimo. In effetti non è proprio educativo: pensate che il ritocchino sarà ripreso dalle telecamere del canale.

    Come nella migliore delle tradizioni lo sposo non deve vedere la sposa. Quindi scoprirà sull’altare se l’intervento è di suo gradimento. In questo caso restare al buio credo porti una gran sfortuna, perché restare allibiti davanti agli ospiti e al prete/sindaco potrebbe non essere molto piacevole. Ma questo è il rischio da correre e, dal successo del programma, si può dedurre che siano tante le donne che desiderano provarci.

    Dolcetto o scherzetto?