Canzoni matrimonio: per tutti i gusti

da , il

    canzoni matrimonio

    Quali canzoni scegliere per il proprio matrimonio? Lo so che ne esistono tantissime e che scegliere non è semplice perché bisogna considerare che è la vostra festa, ma non potete neanche annoiare i vostri ospiti. Ho diviso la cerimonia in tre sezioni (ingresso e uscita dalla chiesa, il rito e il ricevimento) abbinando musiche romantiche, divertenti e classiche. Sono i momenti più importanti e quelli che maggiormente devono essere studiati musicalmente, proprio perché richiedono una colonna sonora. Di seguito trovate qualche proposta, fatemi però sapere se avete usato altre soluzioni e se invece vi abbiamo dato qualche suggerimento interessante.

    • Musiche classiche
    • L’entrata e l’uscita dalla chiesa sono i due momenti più significativi ed è per questo che vanno sottolineanti con la musica giusta. I più classici utilizzano, in entrambi i casi, la Marcia nuziale del Lohengrin di Wagner o la Marcia nuziale di Mendelssohn. Ovviamente non è una regola, posso consigliarvi anche la marcia tratta da Le nozze di Figaro, il Preludio al te Deum di Charpentier. Per l’uscita, invece, trovo che sia molto bella Sonata n.6 da Il Pastor Fido di Vivaldi o una dolcissima Aleluia di Handel.
    • Musiche romantiche
    • La cerimonia in chiesa permette davvero di concedersi qualche momento romantico in più. Durante la comunione c’è spazio per la musica, perché i fedeli si mettono in coda per ricevere l’ostia raccolti nella preghiera. In questo caso ci vuole una musica di raccoglimento, quindi dolce e melodiosa. Esistono diverse Ave Maria, come quella di Bach, Schubert e Gounod. Volendo i più romantici possono proporre qualcosa di ancora più delicato come Sogno d’amore di Schumann. Anche in questo caso non c’è alcuna regola: possono essere cantate, suonate al piano o all’organo. Magari anche solo la musica di un violino.
    • Musiche divertente
    • Il ricevimento deve essere una situazione di svago e relax, per festeggiare con gli ospiti. Quindi considerate anche di organizzare qualche momento danzante. State molto attenti al tema del matrimonio per scegliere le melodie. Per esempio, se avete scelto lo stile vintage, potreste optare per una selezione di musiche anni Settanta, magari con balli di gruppo e i classici che andavano di moda a La Capannina. Un matrimonio metropolitano avrà bisogno di un menù musicale lounge, con brani chillout, ambient. Questo non vuol dire non divertirsi, inserendo ogni tanto un assaggio di Disco music anni Ottanta. Chi ha voglia di fare un po’ di Karaoke consiglio di scegliere musica italiana contemporanea, come Eros Ramazzotti (Adesso tu, I belong to you, Un emozione per sempre), Vasco, Gianna Nannini o qualsiasi cantante/artista che vi piaccia.

    Dolcetto o scherzetto?