Chiesa matrimonio: fiori, addobbi e libretto per la cerimonia

da , il

    chiesa matrimonio

    La chiesa per il matrimonio è di sicuro un luogo importante, magari è la chiesa in cui gli sposi andavano da ragazzi o si trova in un posto che ricorda l’infanzia (magari i nonni) o è talmente bella da lasciare sempre senza respiro. Ci sono tanti motivi per scegliere una cappella piuttosto che un’altra, una cosa però è sicura: rendere bella una chiesa non è molto complicato. Io sono per gli addobbi minimalisti, quelli che danno calore, ma lasciano anche che il luogo si racconti da solo. Un matrimonio è una funzione sacra, non bisogna trasformarlo in un grande carnevale. Un po’ di semplicità renderà tutto più intimo. Vediamo quindi come orientarsi.

    • Fiori
    • L’addobbo floreale è quello più importante e direi che è l’unico che non deve mancare. La scelta dei fiori deve essere fatta in parte in base alla stagione e poi ai colori. Se avete un motivo estetico, potreste abbinare tulle colorati a boccioli, magari mettendo in contrasto due colori ben diversi. E il tema dovrebbe iniziare dalla chiesa per poi proseguire per tutta la cerimonia, magari riutilizzando i fiori: è un bel risparmio, ve lo assicuro.
    • Tipo di chiesa
    • La seconda cosa che dovete tenere ben a mente è il tipo di chiesa. Per esempio se avete scelto un edificio gotico o un duomo, vi consiglio fiori chiari per dare luminosità. Le grandi cattedrali richiedono addobbi classici e composizioni grandi, mentre le piccole chiese non dovranno essere riempite di fiori. Se la chiesa è affrescata, lasciate che sia l’arte a parlare e non le vostre composizioni. Osate, invece, colori accesi se si tratta di chiese luminose e moderne, magari hanno bisogno di essere un pochino scaldate.
    • Addobbi
    • Ci sono delle zone fondamentali dove l’addobbo non deve mancare: prima cosa l’altare e lo spazio attorno. Non affollatelo perché gli sposi rischiano di essere un po’ soffocati. Poi considerate anche la balaustra che separa l’altare dalla navata, i banchi, la porta d’ingresso e il sagrato. Quest’ultimo è facoltativo. Per esempio a me non piace, preferisco che gli sposi escano e possano trovare solamente gli invitati con petali di fiori e riso per festeggiarli.
    • Libretto per la cerimonia
    • Per rendere ancora più sentita e personalizzata la cerimonia, bisogna confezionare il libretto. Su internet si trovano tanti format da prestampare, altrimenti in copisteria o se chiedete al wedding planner riuscirete a trovare l’idea giusta per voi. Vi consiglio di essere semplici e di usare la stessa grafica delle partecipazioni di nozze. Il libretto dovrà essere poi regalato agli ospiti, da conservare come ricordo della giornata. Alcuni scrivono sulla copertina i nomi, altri lasciano le iniziali e qualcuno decide per una bella fotografia, molto stile americano.