Divorzio: arriva la consulente per farlo al meglio

da , il

    Non solo wedding planner, adesso arriva anche la “divorce planner”: arrivata da poco in Inghilterra, questa nuova figura professionale di occupa di organizzare party per le separazioni, con tutti i dettagli del caso, cercano l’avvocato migliore, il nuovo appartamento in cui trasferirsi, la baby sitter e la nuova macchina. La sofferenza rimarrà uguale ma almeno le incombenze pratiche vengono ridotte a zero. E per ch sta vivendo questa esperienza anche da noi ci si sta attrezzando: inaugura infatti sabato 8 maggio a Milano, all’Hotel Marriott «Ex, punto a capo», il primo salone del divorzio.

    «Serve un cambio di mentalità. Bisogna fare le cose con la testa. In Italia si decide di sposarsi con troppa superficialità. Più ancora di quella con cui si sceglie di divorziare. Ci sono coppie che prima di andare in chiesa, o in Comune, ci chiedono consigli sulla spartizione dei beni in caso di separazione» dice Gian Ettore Gassani, presidente dell’associazione matrimonialisti italiani.

    Ovviamente quando ci si sposa, l’ultima cosa a cui si pensa è un possibile divorzio e le persone che, volenti o nolenti, arrivano a compiere questo passo spesso sono totalmente impreparate ad affrontare la situazione. E così veniamo in soccorso noi . Indichiamo le cose da fare, gli specialisti da contattare, le agenzie a cui affidarsi. Sia nel caso in cui la separazione è vissuta con ansia e preoccupazione che nell’altro, dove vincono leggerezza e fatalismo» sottolinea Franco Zanetti, ideatore del salone

    Ma che cosa ci si deve a aspettare alla fiera del divorzio? Di tutto è di più: stand di beauty farm per ritrovare la forma dopo il divorzio, agenzie immobiliari, agenzie d’investigazioni, organizzatori di crociere esclusive per divorziati….che ne dite?