Fiere Sposi 2012, a Catania l’appuntamento è con Sposami! dal 4 al 12 febbraio

da , il

    Fiera 2012 catania sposami

    Sempre più ricco il calendario delle fiere sposi 2012: torna infatti, dal 4 al 12 febbraio a Le Ciminiere di Catania, Sposami!, il Salone del matrimonio per organizzare il vostro evento unico ed indimenticabile. Barbara Mirabella, titolare di Expo, da otto anni organizza questo appuntamento che ormai è diventato una tappa imperdibile per i giovani sposini. Organizzare il matrimonio è molto divertente ma può anche essere difficile e stressante: la fiera di Catania ha l’obiettivo di aiutare le coppie ad orientarsi nel mondo del wedding, con tantissime proposte per l’abbigliamento, le bomboniere, i fiori, il ricevimento e molto altro.

    Le fiere sposi sono il modo migliore per organizzare il vostro matrimonio facilmente, approfittando anche delle tantissime offerte e sconti presenti a queste manifestazioni. Il nostro consiglio, se vi sposate tra qualche mese, è quello di consultare il calendario con tutte le fiere sposi 2012 e, in base a dove abitate e al mese in cui si celebrerà il vostro matrimonio, programmare delle visite ad hoc.

    Non sempre infatti è facile organizzare un evento così importante, anche se non avete molti invitati. Partecipare ad una fiera come Sposami! a Catania, è il modo migliore per farsi un’idea sui costi e sui servizi offerti dai professionisti più accreditati del settore.

    “Nonostante il momento contingente di crisi, la Fiera della Sposa sa essere ogni volta attraente per i nostri imprenditori – dice Barbara Mirabella -. SPOSA 2012, infatti, dice 4 volte SI’! E’ l’evento più importante e di maggiore eco nel settore nuziale, il secondo in Italia; richiama ogni anno oltre 25.000 visitatori in procinto di fare il grande passo e alla ricerca di informazioni, supporti e servizi matrimoniali a valore aggiunto; riserva agli espositori, l’opportunità di rafforzare notevolmente l’indice di notorietà del proprio marchio; è un’agenda ricca di appuntamenti imperdibili per tutti i futuri sposi”.

    Dolcetto o scherzetto?