Location: aperto alle nozze anche il Borgo Medievale

da , il

    Il Borgo Medievale

    Si aggiunge un altro splendido luogo d’arte a quelli già disponibili a Torino per i futuri sposi. Dopo il Teatro Carignano, le Sale del Senato e delle Guardie di Palazzo Madama e la Mole Antonelliana da questo weekend, infatti, è possibile sposarsi anche al Borgo Medievale, il complesso edificato in occasione dell’Esposizione Universale del 1884. Una piccola fortezza, molto suggestiva, potrebbe essere lo scrigno d’amore di tanti sposi, che vogliono dire sì in un luogo particolare, lontano dalla solita calca e al tempo stesso romantico e unico. Le cerimonie, non più di due alla volta, si effettueranno un sabato al mese a maggio, giugno, luglio e settembre.

    Per quanto riguarda le spese, gli sposi che sceglieranno il Borgo Medievale per il loro matrimonio dovranno sostenere i costi della cerimonia, che dovrebbero aggirarsi sui duemila euro circa. Lo so che è una bella cifra, ma ormai i costi per i luoghi d’arte sono davvero esagerati. Pensate a Venezia, Milano e pure Roma.

    ”Si tratta di un’altra iniziativa dell’Amministrazione comunale per dare solennità al coronamento del giuramento d’amore”, spiega l’Assessore comunale ai Servizi civici, Giovanni Maria Ferraris. Infatti, di solenne qui c’è davvero molto: il Borgo e la Rocca medievali sono un caso unico all’interno del panorama museale torinese, più simili a un sito archeologico o monumentale che a un museo.

    Le cerimonie potranno svolgersi anche nella raccolta Sala Baronale, al primo piano della Rocca. Questa sede però è molto preziosa e piccola, quindi potranno essere ammesse complessivamente 35 persone, tra sposi e invitati.