Matrimoni a tempo determinato per favorire la relazione di coppia? L’idea arriva da Città del Messico

da , il

    matrimonio a tempo determinato

    La stramba idea arriva direttamente da Città del Messico: matrimoni a tempo determinato per evitare divorzi lampo e aiutare l’armonia di coppia. Secondo la nuova proposta di legge, verrebbero così date delle licenze matrimoniali a tempo, solo per due anni. L’unione poi, se tutto va bene, potrebbe essere rinnovata evitando così di dover sostenere costi e implicazioni psicologiche di un divorzio. Una proposta per aiutare le coppie nel difficile cammino della vita matrimoniale.

    Ne è convinta la deputata Lizbeth Rosas Montero del Partido de la Revolucion Democratica (Prd) che ha detto: “La riforma favorirà una relazione di coppia più sana e armonica, e aiuterà a ristabilire il tessuto sociale e la stabilità della famiglia. Due anni di vita di coppia è un tempo minimo che già permette di capire com’è la vita a due. Se si rinnova significa che c’è intesa, che le regole della vita insieme sono chiare e che entrambe i coniugi hanno capito quali sono i propri diritti e doveri”.

    «La proposta è che il contratto semplicemente finisca, quando il periodo di due anni scade, se la relazione non è stabile o armoniosa» ha detto invece Leonel Luna, uno dei firmatari della proposta. Grazie a questa trovata “non sarai costretto a passare per il tortuoso processo del divorzio” ha concluso.

    “È un disegno di legge del genere non conforme alla natura del matrimonio” è stata la replica secca degli esponenti della Chiesa Cattolica che ovviamente non vedono di buon occhio questa proposta di legge.

    Va detto che quella del matrimonio a tempo determinato è una proposta che a mio avviso non troverà molti sostenitori. È un po’ come dire “ mi sposo, tanto esiste il divorzio”… Decisamente non un ottimo punto di partenza per una vita a due! E voi cosa ne pensate della vicenda?

    Dolcetto o scherzetto?