Matrimoni originali: sposa con cane come testimone

da , il

    Cane come testimone

    Oggi vi voglio raccontare l’originale matrimonio di una donna che ha scelto il proprio cane come testimone di nozze. Chiarissime fin da subito le sue richieste al Comune, dove si sarebbe celebrato il matrimonio: «Io mi sposo ma solo se posso farlo con Greta. Greta è la mia cagnolina e senza di lei non se ne fa nulla, è la mia testimone, non può mancare, vedete voi se il vostro regolamento la può contemplare e se c’è qualche celebrante che lo accetta, altrimenti lasciamo stare e mi sposo altrove» . E così la sposa, non più giovanissima deve essersi attirata le simpatie della segreteria del Comune che ha fatto di tutto per realizzare il suo sogno.

    Anna Maria Lucido la sposa che è convolata a nozze a Palazzo Sisto: hanno anche dovuto cercare un consigliere comunale o assessore che accettasse di celebrare nozze con la partecipazione di un cane.

    Nessun divieto dal Comune, tranne quello di avere il proprio cane come testimone. La piccola compagna della signora ha quindi assistito alle nozze tra gli altri invitati ed è stata buonissima.

    Il matrimonio è stato celebrato da Isabella Sorgini, assessore alle politiche sociali che in fascia tricolore ha unito in matrimonio i due sposi sotto gli occhi attenti della cagnolina Greta.

    La cagnolina era anche stata abbigliata per l’occasione con un vestitino di raso bianco e un cerchietto sul muso.

    «La cagnolina è stata bravissima la sposa non l’ha messa a terra neppure un istante: né per il bacio di rito e neppure per lo scambio degli anelli. Non ha avuto un trattamento da bambino, molto di più. È stata una cosa simpatica», conferma l’assessore.