Matrimonio gay, coppia si sposa via Skype

da , il

    matrimonio skype

    Un matrimonio gay davvero originale, il simbolo di un amore che non si vuole fermare davanti alle difficoltà burocratiche e alle leggi di un Paese. È la storia di Mark Reed e Dante Walkup, una coppia gay, residente nel Texas. Purtroppo in questo Stato le nozze tra persone dello stesso sesso non sono riconosciute, a differenza di altri. Così, i fidanzati davvero ingegnosi hanno pensato di organizzare le nozze tramite Skype ed eludere la legge. Loro si sono recati in un hotel di Dallas, mentre l’officiante stava a Washington DC. Inoltre, questa tecnica ha permesso a tutti parenti e amici di partecipare alla cerimonia, senza dover spostarsi.

    Purtroppo una lettera dal Distretto della Columbia ha invalidato il rito, perché non erano fisicamente presenti al cospetto del reverendo Alexander-Sheila Reid. C’è da dire che se fosse stato legalizzato, questo permettere alle coppie gay di sposarsi ovunque, nonostante la legge del proprio paese.

    Ovviamente DC ha invitato la coppia a recarsi nello Stato per compiere di nuovo la cerimonia e certificare la loro unione a livello legale. Mark Reed ha commentato: “Sapevamo che ci sarebbe stata la possibilità che qualcosa andasse storto. Noi comunque ci sposeremo, questo è sicuro, in un modo o nell’altro”.

    Sulla prima cerimonia non hanno obiezioni, hanno solo detto di essere stati un buona fede perché alcune verifiche compiute prima delle nozze avevano stabilito che solo l’officiante dovesse essere nel distretto. Non è stato così, ma non hanno alcuna intenzione di arrendersi.

    Dolcetto o scherzetto?