Matrimonio in chiesa, costi in aumento in Inghilterra

da , il

    spese nozze chiesa

    Il matrimonio in chiesa è costoso, non tanto per l’offerta in sé, ma per tutta l’organizzazione che comprende. I fiori, l’allestimento, qualcuno pretende una tassa per le pulizie, i libretti, ecc. In Inghilterra, si sta discutendo di aumentare il forfait che la chiesa richiede agli sposi. Idea bocciata dal clero, che non desidera scoraggiare le coppie che hanno come desiderio quello di dire sì in un luogo sacro. Attualmente la cifra richiesta è di 320 sterline, ma potrebbero diventare 450.

    Insomma un aumento consistente che i sostenitori del rialzo giustificano dicendo che le tariffe per i matrimoni sono state troppo basse per troppo tempo e che l’incremento porterebbe il costo in linea con il mercato.

    Nel corso degli ultimi 10 anni, il numero delle coppie che hanno scelto di sposarsi in chiesa è diminuito di ben il 40% con appena 50 mila coppie all’anno. La concorrenza arriva principalmente da case di campagna, hotel con la licenza per le unioni civili.

    Per riportare in chiesa le coppie, il clero inglese, solo l’anno scorso, ha annunciato di voler allentare le regole: prima per esempio era obbligatorio sposarsi in una delle due parrocchie di residenza, bloccando il desiderio degli sposi di convolare a nozze in un’altra diocesi. La Chiesa ha ragione, così agli sposi non basta neanche uno sponsor.

    Dolcetto o scherzetto?