Organizzare matrimonio, le pubblicazioni saranno solo online

da , il

    matrimonio pubblicazioni online

    State organizzando il vostro matrimonio e vi siete persi nelle questioni burocratiche. In effetti, potrebbe esserci questo rischio, ma in Comune o dal vostro parroco dovreste trovare tutte le informazioni utili. C’è una novità in materia di pubblicazione. Dal primo gennaio 2013, quelle effettuate su carta non hanno più valore legale. Ma il rischio più grande sta nel fatto che se affisse su foglio di carta fuori dal Comune, sono a rischio di nullità. Questo quanto dice l’art. 32 della Legge n. 69/2009 entrato da poco in vigore.

    Insomma, sposi state attenti, soprattutto in questi primi mesi. È ovvio che a tutto debba pensare il Comune, ma non si sa mai. In una nota il ministero per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione ha fatto sapere: ”Le amministrazioni pubbliche sono infatti obbligate a pubblicare sul proprio sito Internet (o su quello di altre amministrazioni affini o associazioni) tutte le notizie e gli atti amministrativi che necessitano di pubblicità legale”.

    Ci sono anche delle sanzioni: il matrimonio non sarà nullo né annullabile ma a carico degli sposi e dell’ufficiale di stato civile potrà essere comminata una sanzione amministrativa che va da 41 a 206 euro.

    Ecco quindi un buon motivo per coloro che stanno pensando di organizzare le nozze di informarsi. Lo so che la maggior parte di voi si sposerà quest’anno, ma conviene fare molta attenzione: non roviniamo il giorno più bello della vita per una sciocchezza.