Scarpe sposa, i consigli su come sceglierle

da , il

    Se avete già scelto l’abito per il giorno del vostro matrimonio, ora non vi resta che puntare l’attenzione sull’altro accessorio must: le scarpe. Croce e delizia (più delizia, ad essere sincere…) di ogni donna, potrete scegliere tra sandali, stiletto, decollets o ballerine: l’importante è che rispecchino il vostro stile. La prima valutazione che dovrete fare è senza dubbio l’altezza dello sposo. Si sa, l’amore non si calcola dall’età o dai centimetri, ma se il vostro fidanzato è un po’ più basso di voi, evitate i tacchi 12 e i plateau esagerati (favolosi lo so, ma per amore si fa questo ad altro!). Optate magari per un sandalo o una decolletes con tacco medio ma sempre chic e stilosa.

    Quale modello di scarpe scegliere per il vostro matrimonio?

    Per quanto riguarda il modello, dipende prevalentemente dai vostri gusti: ricordate però che non è proprio chic vedere spose con piedi troppo scoperti o sandali nudi. Molto meglio un modello open toe, discreto e sempre chic o un sandalo che “chiuda” abbastanza il piede. Altra avvertenza: se non siete abituate a camminare su tacchi altissimi non cercate di strafare per il vostro matrimonio, il risultato potrebbe essere un dolore lancinante alle vostre povere estremità!

    Scarpe su misura o di un grande stilista?

    Una volta la consuetudine imponeva di far realizzare le scarpe da sposa da un artigiano, con il tessuto del vostro abito. Oggi avrete due scelte: seguire la tradizione o rompere con le regole, scegliendo un modello di un grande stilista (se volete togliervi uno sfizio, approfittate del giorno delle nozze!). Se decidete per la seconda ipotesi, non avrete che l’imbarazzo della scelta. Preferite sempre scarpe non bianche (perché il bianco dell’abito non sarà mai identico a quello delle scarpe!) ma magari con colori come l’oro, l’argento e il bronzo che si addicono alla perfezione ad un matrimonio. Christian Loubutin con la sua bridal collection, Jimmy Choo, Valentino o Prada: come detto, non avrete che l’imbarazzo della scelta, con il grande vantaggio di poter indossare le vostre scarpe anche dopo le nozze!

    Le ballerine per il ricevimento

    I tacchi vanno benissimo per la cerimonia e per la prima parte del ricevimento ma per le danze scatenate vi consigliamo di prevedere un cambio. Niente ballerine usate e rovinate ma modelli unici, romantici e fatti su misura. Due consigli per le future sposine: le ballerine Porselli da danzatrice, da ordinare su misura e del colore desiderato nel negozio di Milano e le ballerine (sono sempre dei modelli di Porselli rivisitati) da sogno di Après Midi, laboratorio delle meraviglie di Milano, in via Pastrengo. Bellissime anche quelle che vi proponiamo nella foto, firmate DeliGlam.