Trasformare le vostre nozze in un romanzo è possibile grazie al Personal Event Writer

da , il

    romanzo di nozze

    Un ricordo indelebile del vostro matrimonio, trasformato addirittura in un romanzo? Oggi è possibile grazie ad una nuova figura che sta diventando sempre più moda: si tratta del personal event writers che trasformerà la vostra storia d’amore ma anche la cronaca del vostro grande giorno in poesie, aforismi e storie da conservare per sempre. Se l’album fotografico non vi basta e desiderate qualcosa in più per e vostre nozze, questa idea piacerà moltissimo agli sposi più fantasiosi ma anche agli invitati ed ai parenti che riceveranno una copia del romanzo della vostra storia.

    In pratica di tratta di scrittori su commissione che raccontano la vostra storia d’amore e anche lo svolgimento del vostro grande giorno trasformano ogni attimo in una frase, in una poesia o in un vero e proprio romanzo.

    Rossella De Cicco è una giovane scrittrice e blogger che dal 2007 aiuta le coppie a mettere nero su bianco i loro pensieri, la loro storia e anche il loro grande giorno.

    «Ho sempre amato scrivere e una volta un mio amico mi ha chiesto di scrivere una poesia per la sua futura sposa. È piaciuta così tanto che mi è venuta l’idea di poter scrivere su commissione per eventi e avvenimenti particolari. A chi mi contatta chiedo di raccontarmi e di scrivermi in una mail dettagli, emozioni o caratteristiche sulla persona a cui la poesia sarà dedicata. Da lì mi lascio ispirare e scrivo i miei versi. Che tra l’altro possono essere utilizzati anche per realizzare le bomboniere. Per esempio, su richiesta, scrivo aforismi diversi per ogni invitato, così che ognuno abbia un ricordo assolutamente unico e personale della festa di nozze» racconta Rossella.

    Se uno dei vostri amici si sposa, ricordate che questo potrebbe anche essere un favoloso regalo di nozze apprzatissimo dalla coppia. Gli amici leggeranno poi una di queste poesie durante la cerimonia e gli sposi, come racconta la scrittrice, «puntualmente finiscono in lacrime per la commozione».