Vietare i matrimoni gay è incostituzionale: lo ha deciso la corte d’appello di San Francisco

da , il

    vietare matrimonio gay incostituzionale

    D’ora in poi vietare i matrimoni gay potrebbe essere incostituzionale come deciso dalla sentenza emessa ieri dalla Corte federale d’appello di San Francisco, in California. La sentenza ha appunto sottolineato come sia incostituzionale il divieto di matrimonio per coppie omosessuali. In California, per un breve periodo, sono stati concessi i matrimoni gay ma poi questa possibilità era stata sospesa. Dopo il referendum chiamato “Proposition 8″, è stata inserita nella Costituzione la clausola per cui gli unici matrimoni che possono essere chiamati tali sono quelli tra eterosessuali.

    Il giudice Vaughn R. Walker nel 2010 ha emesso però una sentenza di rottura in cui si affermava che l’esito del referendum non rispettava un principio fondamentale della Costituzione, ovvero quello di uguaglianza che non deve dipendere dal loro orientamento sessuale.

    Una grandissima vittoria per i sostenitori dei matrimoni gay nello Stato della California. Un caso davvero eclatante che finirà davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti.