Anniversari di matrimonio: gli aforismi

Anniversari e festeggiamenti, se avete voglia di ridere sugli anni passatti insime non perdete il video e gli aforismi, ovviamente da dedicare al vostro coniuge

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 23 novembre 2009

Anniversari di matrimonio: gli aforismi

Ciò che conta è ridere: la vita insieme è bellissima, ma non sarebbe onesto non dire che è difficile. Ci sono tanti compromessi, tante cose da accettare e tante da concedere. Detto questo è bellissimo. Quindi se state per festeggiare il vostro anniversario, vi consiglio qualche aforisma simpatico.
Sono nozze importanti? D’oro o d’argento? Allora se avete voglia di sdrammatizzare qui trovate alcune frasi adatte:

Bigamia è avere una moglie di troppo. Monogamia è la stessa cosa (O. Wilde)
Molti uomini debbono il loro successo alla loro prima moglie, e la loro seconda moglie al loro successo. (Jim Backus)
Scegliti come sposa solo una donna che sceglieresti come amico se fosse un uomo.(Joseph Joubert)

Il matrimonio è l’unica forma di schiavitù che la legislazione ancora conosca.(John Stuart Mill)
Ciò che veramente desidera colui che chiede la mano di una donna, è il resto del corpo.(Enrique J. de Poncela)
Quando siete stufi di voi stessi, sposatevi e stufatevi di qualcun altro. (David Pryce Jones)

La felicità dell’uomo sposato dipende da chi non ha sposato. (O.Wilde)
Il matrimonio deve combattere un mostro che divora tutto: l’abitudine(Balzac)
La fedeltà è un forte prurito con la proibizione di grattarsi.(A.Scholl)

Chi si sposa, almeno sa chi è il suo avversario.(Peter Ustinov)
Chi si marita per amore, di notte ha piacere, di giorno ha dolore. (Proverbio popolare)
Nell’uomo prudenza, nella moglie pazienza.(Proverbio popolare)

Ricorda, è altrettanto facile sposare una donna ricca che sposarne una povera. (William Makepeace Thackeray)
Un uomo che parla male del matrimonio o non ha avuto la donna che desiderava o l’ha avuta. (Jacques Marchand)
Uno scapolo è un uomo che ha tratto delle conclusioni dall’esperienza altrui. (Peter Ustinov)