Consigli e idee per scegliere il Salmo responsoriale per il vostro matrimonio

Oggi vedremo insieme un po’ di consigli e idee per scegliere il Salmo responsoriale per il vostro matrimonio che è davvero importantissimo per la vostra cerimonia religiosa.

Pubblicato da Francesca Bottini Lunedì 31 ottobre 2011

Consigli e idee per scegliere il Salmo responsoriale per il vostro matrimonio

Il salmo responsoriale per il matrimonio è un passo molto importante da leggere in Chiesa: fa parte delle letture per le nozze per la vostra cerimonia in Chiesa. Oggi vi daremo qualche consiglio per scegliere il passo migliore per la cerimonia: si tratta di una decisione molto importante che potrete fare in autonomia ma anche guidati dal prete che vi accompagna durante il corso per fidanzati e nel percorso che vi porterà all’altare. Ecco a voi le letture più amate dagli sposi per il salmo responsoriale che potrete scegliere per il vostro libretto di matrimonio.

Dal Salmo 39
Rit. Siamo pronti, Signore, a fare la tua volontà.

Ho sperato: ho sperato nel Signore
ed egli su di me si è chinato,
ha dato ascolto al mio grido.
Mi ha messo sulla bocca un canto nuovo,
lode al nostro Dio. Rit.
Quanti prodigi tu hai fatto, Signore Dio mio,
quali disegni in nostro favore:
nessuno a te si può paragonare.
Se li voglio annunziare e proclamare
sono troppi per essere contati. Rit.
Sacrificio e offerta non gradisci,
gli orecchi mi hai aperto.
Non hai chiesto olocausto e vittima per la colpa.
Allora ho detto: «Ecco, io vengo». Rit.
«Sul rotolo del libro di me è scritto,
che io faccia il tuo volere.
Mio Dio, questo io desidero,
la tua legge è nel profondo del mio cuore». Rit.
Ho annunziato la tua giustizia nella grande assemblea;
vedi, non tengo chiuse le labbra, Signore, tu lo sai.
Non ho nascosto la tua giustizia in fondo al cuore,
la tua fedeltà e la tua salvezza ho proclamato. Rit

Ascoltaci o signore

Dal Salmo 127
Rit. Ci benedica Dio, fonte dell’amore.

Beato l’uomo che teme il Signore
e cammina nelle sue vie.
Vivrai del lavoro delle tue mani,
sarai felice e godrai d’ogni bene. Rit.
La tua sposa come vite feconda
nell’intimità della tua casa;
i tuoi figli come virgulti d’ulivo
intorno alla tua mensa. Rit.
Così sarà benedetto l’uomo che teme il Signore,
Ti benedica il Signore da Sion!
Possa tu vedere la prosperità di Gerusalemme
per tutti i giorni della tua vita. Rit.

Ascoltaci o signore

Dal Salmo 148
Rit. Lodiamo insieme il Signore: sia benedetto il suo nome.

Lodate il Signore dai cieli,
lodatelo nell’alto dei cieli.
Lodatelo, voi tutti, suoi angeli,
lodatelo, voi tutte, sue schiere. Rit.
Lodatelo, sole e luna,
lodatelo, voi tutte, fulgide stelle.
Lodatelo, cieli dei cieli,
voi acque al di sopra dei cieli. Rit.
Lodate il Signore dalla terra,
monti e voi tutte, colline,
alberi da frutto e tutti voi, cedri,
voi fiere e tutte le bestie,
rettili e uccelli alati. Rit.
I re della terra e i popoli tutti,
i governanti e i giudici della terra,
i giovani e le fanciulle,
i vecchi insieme ai bambini
lodino il nome del Signore:
perché solo il suo nome è sublime. Rit.
La sua gloria risplende sulla terra e nei cieli.
Egli ha sollevato la potenza del suo popolo.
È canto di lode per tutti i suoi fedeli,
per i figli di Israele, popolo che egli ama. Rit.

Ascoltaci o signore

Dal Salmo 85
Rit. Mostraci, Signore, la tua via.

Mostrami, Signore, la tua via,
perché nella tua verità io cammini;
donami un cuore semplice
che tema il tuo nome. Rit.
Ti loderò, Signore, Dio mio, con tutto il cuore
e darò gloria al tuo nome sempre,
perché grande con me è la tua misericordia. Rit.
Ma tu, Signore, Dio di pietà, compassionevole,
lento all’ira e pieno di amore, Dio fedele,
volgiti a me e abbi misericordia:
dona al tuo servo la tua forza. Rit.

Ascoltaci o signore

Dal Salmo 126
Rit. Se il Signore non costruisce la casa, invano faticano i costruttori.

Se il Signore non costruisce la casa,
invano vi faticano i costruttori.
Se il Signore non custodisce la città,
invano veglia il custode. Rit.
Invano vi alzate di buon mattino,
tardi andate a riposare
e mangiate pane di sudore:
il Signore ne darà ai suoi amici nel sonno. Rit.
Ecco, dono del Signore sono i figli,
è sua grazia il frutto del grembo.
Come frecce in mano a un eroe
sono i figli della giovinezza. Rit.

Ascoltaci o signore