La convivenza rende più forte il matrimonio

da , il

    La convivenza rende più forte il matrimonio

    La chiesa cattolica non condivide, anzi proprio di recente in occasioni dei dati sugli annullamenti, ha detto che l’istituzione del matrimonio sta andando a rotoli anche a causa di questo costume. Non tutti la pensano però nello stesso modo per fortuna, perché una ricerca dei Centers Control Desease ha dimostrato che la convivenza prima delle nozze rafforza una coppia che decida poi di sposarsi. In effetti non è facile trovarsi sotto lo stesso tetto senza essere abituati all’altro: ci sono tante cose da sistemare e angoli da smussare. Voi che ne dite? Credete nella formula cattolica o preferite le prove generali, come i giovani rampolli.

    Lo studio ha raccolto i dati di un’inchiesta nazionale sulla Famiglia realizzata nel corso del 2002 su un campione di oltre 13 mila persone. Dall’indagine risulta che il 28% delle donne e il 28% degli uomini americani hanno convissuto prima di sposarsi; solo il 23% delle donne e il 18% degli uomini non hanno mai vissuto con il partner prima di sposarlo.

    Organizzare il matrimonio dopo una convivenza è molto diverso, di solito è più facile. Perché in casa non manca praticamente nulla e si decide di concentrarsi anche su liste nozze alternative, come un viaggio o culturali e poi sulla profondità del proprio sì, ancora più voluto.