Le più belle letture per il vostro matrimonio civile

Per aggiungere un tocco unico di romanticismo alla cerimonia non dimenticate di scegliere con cura le letture per un matrimonio civile. Anche il rito non religioso, infatti, può essere estremamente emozionante se organizzato nel modo giusto. Seguite i nostri consigli e le nostre proposte per trovare le letture più adatte alle vostre nozze.

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 10 settembre 2011

Le più belle letture per il vostro matrimonio civile
Photo by Sweet Ice Cream Photography/Pexels.com

Il rito civile viene spesso considerato meno suggestivo del tradizionale matrimonio in Chiesa ma, se organizzato nel modo giusto può essere ancora più romantico e unico. Per creare l’atmosfera giusta sarà necessario innanzitutto scegliere tra le letture per un matrimonio civile la vostra preferita. Di seguito trovate alcuni brani particolarmente significativi che potranno essere letti dagli amici e dai testimoni di nozze come omaggio agli sposi. Letture che ricorderanno l’amore e il sentimento che unisce la coppia.

Come organizzare le letture per un rito civile

Se avete scelto un matrimonio civile non significa che le nozze debbano necessariamente essere rapide e impersonali, anzi. Potete rendere la cerimonia speciale e emozionante organizzando le letture che voi o i vostri invitati pronunceranno quel giorno.
Potete creare anche personalizzare il libretto di matrimonio con frasi che rappresentano in maniera particolare il vostro legame; ovviamente dovrete assicurarvi di concordare il tutto con l’Ufficiale di Stato civile.
Ma come organizzare le letture per il vostro matrimonio civile? Prima di tutto scegliete una lettura di apertura che sappia creare la giusta atmosfera e dare valore ad un giorno così importante; poi selezionate frasi brevi che i vostri amici potranno leggere per voi. Non dimenticate che potete rendere tutto ancora più speciale scegliendo la musica che preferite.
Insomma il rito civile non è assolutamente sbrigativo e povero di fascino, con le letture giuste sarà ancora più emozionante del matrimonio in Chiesa.

Le più belle letture per un matrimonio civile

Ecco allora alcuni brani che potete usare per rendere speciale la cerimonia in cui diventerete marito e moglie.

Voi siete nati insieme di Khalil Gibran

Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.
Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
E insieme nella silenziosa memoria di Dio.
Ma vi sia spazio nella vostra unione,
E tra voi danziono i venti dei celi.
Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:
Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.
Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,
Come sole sono le corde del liuto, benchè vibrino di musica uguale.
Donatevi il cuore, ma l’uno non sia rifugio all’altro,
Poichè solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

L’isola dei sentimenti di Nazim Hikmet

C’era una volta un’isola, dove vivevano tutti i sentimenti e i valori degli uomini: il Buon Umore, la Tristezza, il Sapere … così come tutti gli altri, incluso l’Amore. Un giorno venne annunciato ai sentimenti che l’isola stava per sprofondare, allora prepararono tutte le loro navi e partirono, solo l’Amore volle aspettare fino all’ultimo momento. Quando l’isola fu sul punto di sprofondare, l’Amore decise di chiedere aiuto. La Ricchezza passò vicino all’Amore su una barca lussuosissima e l’Amore le disse: “Ricchezza, mi puoi portare con te?” “Non posso, c’é molto oro e argento sulla mia barca e non ho posto per te.” L’Amore allora decise di chiedere all’Orgoglio che stava passando su un magnifico vascello: “Orgoglio ti prego, mi puoi portare con te?” “Non ti posso aiutare, Amore…”, rispose l’Orgoglio, ” Qui é tutto perfetto, potresti rovinare la mia barca”. Allora l’Amore chiese alla Tristezza che gli passava accanto: “Tristezza ti prego, lasciami venire con te” “Oh Amore”, rispose la Tristezza, ” Sono così triste che ho bisogno di stare da sola”. Anche il Buon Umore passò di fianco all’Amore, ma era così contento che non sentì che lo stava chiamando.
All’improvviso una voce disse: “Vieni Amore, ti prendo con me”. Era un vecchio che aveva parlato.
L’Amore si sentì così riconoscente e pieno di gioia che dimenticò di chiedere il nome al vecchio. Quando arrivarono sulla terra ferma, il vecchio se ne andò.
L’Amore si rese conto di quanto gli dovesse e chiese al Sapere: “Sapere, puoi dirmi chi mi ha aiutato? ”
“E’ stato il Tempo”, rispose il Sapere.
“Il Tempo?” si interrogò l’Amore “Perché mai il Tempo mi ha aiutato?” Il Sapere pieno di saggezza rispose: “Perché solo il Tempo è capace di comprendere quanto l’Amore sia importante nella vita”

Augurio agli sposi

Che nessuna famiglia cominci per caso
che nessuna famiglia finisca per mancanza d’amore
che gli sposi siano l’uno per l’altra con il corpo e con la mente
e che nessuno al mondo separi una coppia che sogna.
Che nessuna famiglia si ripari sotto i ponti
che nessuno si intrometta nella vita dei due sposi
che nessuno li obblighi a vivere senza orizzonti
e che vivano del passato nel presente in funzione del futuro.
Che la famiglia cominci e finisca seguendo la sua strada
e che l’uomo abbia la grazia di essere padre
che la sposa sia un cielo di tenerezza, di accoglienza e di calore
e che i figli conoscano la forza che nasce dall’amore.
Che il marito e la moglie abbiano la forza di amare senza misura
e che nessuno si addormenti senza aver chiesto perdono
e senza averlo dato.
Che il marito e la moglie non si tradiscano
e non tradiscano i figli,
che la gelosia non uccida la certezza dell’amore tra i due sposi,
che nel firmamento la stella più luminosa
sia la speranza di un cielo qui adesso e dopo.

Benedizione Apache per gli sposi

Adesso non sentirete la pioggia, poiché sarete riparo l’uno per l’altra.
Adesso non sentirete più freddo, poiché vi riscalderete l’un l’altra.
Adesso non ci sarà più solitudine, poiché sarete compagni l’uno per l’altra.
Adesso siete due persone, ma c’è una sola vita davanti a voi.
Che la bellezza vi circondi nel viaggio davanti e attraverso gli anni,
che la felicità diventi il vostro compagno fino al posto dove il fiume incontra il sole.
E che i vostri giorni insieme siano buoni e lunghi su questa terra.

L’amore di Khalil Gibran

Quando l’Amore vi chiama, seguitelo,
Benché le sue vie siano ardue e ripide.
E quando le sue ali vi avvolgono, abbandonatevi a lui,
Anche se la spada nascosta tra le sue penne può ferirvi.
E quando vi parla, credetegli,
Anche se la sua voce può infrangere i vostri sogni come il
Vento del nord quando devasta il vostro giardino.
Poiché come l’amore vi incorona, così vi crocifigge. E’ pronto sia
a farvi fiorire che a potarvi.
Ascende fino alla cima ad accarezzare i rami più teneri
che tremolano al sole,
e discenderà fino alle vostre radici e le scuoterà là dove più
sono abbarbicate alla terra.
Come covoni di grano vi accoglie in sù.
Vi scuote per rendervi spogli.
Vi staccia per liberarvi dalle reste.
Vi macina fino all’estrema bianchezza.
Vi impasta finché non siate cedevoli;
Ed infine vi assegna al suo sacro fuoco perché diventiate
Pane sacro per la mensa di Dio.
Tutte queste cose saprà compiere l’amore per voi, di modo
che voi possiate conoscere i segreti del vostro cuore e in
questa conoscenza farvi frammento del cuore della Vita.
Ma se, nel vostro timore voleste cercare dell’amore la pace e il piacere,
Allora meglio sarebbe per voi coprire la vostra nudità e uscir
fuori dall’aia dell’amore,
nel mondo senza stagioni, dove riderete, ma non tutto il vostro riso;
e piangerete, ma non tutte le vostre lacrime.
L’amore non dona che se stesso e nulla prende se non da se stesso.
L’amore non possiede né vorrebbe esser posseduto;
poiché l’amore basta all’amore.
Quando amate non dovreste dire: ‘Dio è nel mio cuore’, ma piuttosto
‘Io sono nel cuore di Dio’.
E non pensate di poter voi condurre l’amore, poiché è l’amore che,
se vi trova degni, condurrò voi.
L’amore non ha altro desiderio che di consumarsi.
Ma se amate e, dunque, ardete, siano questi i vostri desideri:
Dissolversi ed essere come un ruscello che scorre e canta la sua melodia alla notte.
Conoscere la pena che dà l’eccesso di tenerezza.
Esser feriti dalla stessa comprensione d’amore.
Destarsi all’alba con un cuore alato e rendere grazie per un nuovo giorno d’amore
Riposarsi nel meriggio e meditare sull’estasi che dà l’amore;
Rientrare a casa, la sera, pieni di gratitudine e
Addormentarsi con una preghiera per l’amato nel cuore e un canto di lode sulle labbra.

Se cercate altri versi significativi che i vostri invitati o i vostri testimoni di nozze possano leggere durante il rito civile, vi consigliamo la nostra selezione delle poesie per matrimonio più belle.