Segnaposto matrimonio: come sceglierlo

Come scegliere i segnaposto di matrimonio? Non ci sono limiti alla fantasia ma secondo me sono sempre molto utili: in questo modo infatti ognuno, dopo, l’aperitivo, potrà accomodarsi con calma e senza il rischio di non trovare il posto per tempo!

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 21 novembre 2009

Come scegliere i segnaposto di matrimonio? Non ci sono limiti alla fantasia ma secondo me sono sempre molto utili: in questo modo infatti ognuno, dopo, l’aperitivo, potrà accomodarsi con calma e senza il rischio di non trovare il posto per tempo!

Altro consiglio: cercate sempre di intonarli al periodo o allo stile del vostro giorno più importante. Se, per esempio, vi sposerete a novembre, perché non acquistare tante piccole zucche e in ognuna infilare il bigliettini con il nome?

Potete anche decidere di scegliere piccoli oggettini d’argento che gli ospiti porteranno via come bomboniera.

Altra idea è quella di fare chiudere il tovagliolo con un nastro di raso con attaccata una targhetta d’argento. In questo caso potrete fare incidere le vostre iniziali o quelle dell’invitato.

Anche una semplice rosa bianca con un bigliettino sarà perfetta: molto spesso sappiate che la semplicità è la cosa migliore!

Per trovare l’ispirazione giusta date un’occhiata alle proposte per il matrimonio nella nostra fotogallery.