Sposa, la scelta del profumo

Tra i tanti accessori da scegliere per il grande giorno c'è anche il profumo. Dobbiamo stare attente alla fragranza, alla stagione, al vestito e al carattere. E soprattutto non può essere troppo sfacciato.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 21 settembre 2009

Scegliere il profumo è un po’ come scegliere il vestito o un importante accessorio, soprattutto il giorno del matrimonio. Dobbiamo stare attente alla fragranza, alla stagione e al carattere. E soprattutto non può essere troppo sfacciato.
Anche se ognuno di noi ha un profumo preferito, che ci caratterizza e che viene utilizzato abitualmente, per il giorno del matrimonio si può decidere di cambiare la fragranza. Fate conto che uso la stessa marca ma 15 anni, è un po’ come la copertina Linus. Però il giorno del sì certe cose di routine possiamo anche metterle da parte per 24 ore.

Nella scelta dovete stare molto attente. Prima di tutto relazionatevi al vestito e alle tendenze del momento: minimal, romantico, molto moderno, scollato… valuti questi dettagli potete già capire che tipo di fragranza avete bisogno. Poi il buongusto suggerisce che la sposa deve essere truccata in modo naturale e di conseguenza anche profumare il giusto.

Mi raccomando non deve essere forte e non deve farvi venire mal di testa. Infine considerate la stagione, un bouquet fresco per una sposa di primavera, un’acqua speziata e leggera per l’estate (tenete conto che è la stagione in cui si suda di più), qualcosa di secco per autunno e inverno.

Foto tratte da
ecodibergamo.it
zankyou.com